Antigone ovvero una strategia del rito (da Sofocle) di e con Elena Bucci tra Ozieri, Nuoro, Oristano e Carbonia

Fascino del mito e dilemma fra etica e politica in “Antigone ovvero una strategia del rito”, moderna rilettura della tragedia di Sofocle firmata da Elena Bucci, in tournée nell’Isola sotto le insegne del CeDAC: lo spettacolo inaugura venerdì 10 gennaio alle 21 la stagione di prosa 2013-14 al Teatro Civico “Oriana Fallaci” di Ozieri, per approdare DOMANI (sabato 11 gennaio) alle 21 al Teatro Eliseo di Nuoro; domenica 12 gennaio alle 21 apre il cartellone del Teatro Garau di Oristano e infine, lunedì 13 gennaio sempre alle 21 va in scena al Teatro Centrale di Carbonia. La storia della giovane figlia di Edipo, Antigone, che sceglie la morte pur di non rinunciare al dovere sacro di dar sepoltura al fratello Polinice (reo di aver combattuto contro la città di Tebe), disobbedendo così a un editto del re Creonte, suo zio, diventa emblematica, in un momento di incertezza e crisi dei valori, come testimonianza di rigore e coerenza con i propri ideali contro la cecità del potere, in un racconto corale che svela il sottile confine tra la maschera e il volto.