Areste Paganós e la farina del diavolo – Teatro Ragazzi

Is Mascareddas

Areste Paganós e la farina del diavolo
atto unico per burattini

con Antonio Murru e Donatella Pau

testo di Walter Broggini, Donatella Pau e Antonio Murru

sceneggiatura e Regia Walter Broggini

burattini Donatella Pau

costumi Elisabetta Pau

scenografie Antonio Murru e Donatella Pau

Cosa succede se l’immortale storia di Romeo e Giulietta spicca un balzo dalle pagine di Shakespeare e fa capolino sull’allegro boccascena di un teatrino di burattini? E’ così che inizia una storia rocambolesca, di forte impatto visivo, che vede protagonisti il burattino sardo Areste Paganos e due famiglie in perenne lotta tra loro. Perché gli Scorpioni Verdi e i Ragni Blu si sono giurati odio eterno? E perché le conseguenze di quest’odio ricadono sugli innocenti Rocco e Rosina? Quando c’è di mezzo la fantasia di Areste Paganos, figlio di Belzebù e Pulcinella, le sorprese non mancano mai.

Areste Paganos e la farina del diavolo è una storia d’amore, con tutti i meccanismi classici della love-story. Ed è insieme un’avventura piena di gags, invenzioni sceniche e trovate comiche, nella quale Areste dovrà superare mille difficoltà che si oppongono all’unione tra due innamorati… Il nostro eroe avrà solo tre giorni di tempo per portare la pace e condurre a buon fine l’amore tra i due giovani. Tre giorni molto movimentati!

Lo spettacolo debuttò nel 1993 portando sulle scene un nuovo protagonista del teatro di animazione italiano: Areste Paganos, creato dalla fantasia di Donatella Pau e Tonino Murru per dare alla Sardegna un burattino radicato nella cultura e nelle tradizioni sarde, capace di misurarsi in modo rigoroso anche con temi legati alla cultura isolana.

Cavallo di battaglia del repertorio di Is Mascareddas (insieme al secondo episodio della saga, Areste Paganos e i giganti), Areste Paganos e la farina del diavolo ha all’attivo più di novecento repliche in Italia e all’estero, ed è stato rappresentato in alcuni tra i più prestigiosi festival e teatri di animazione.

Areste Paganos ha vinto il premio Silvano d’Orba, uno tra i più importanti riconoscimenti del teatro di animazione in Italia. Il testo è stato pubblicato dalla casa editrice Condaghes.

Lo spettacolo è rappresentabile in Italiano e in Spagnolo.

Spettacolo invitato ai seguenti Festival:

Festival Internacional Titerias (Guanajuato – Messico, 2005)
XIX Edizione Festival Internazionale “Titirijai” (Tolosa – Spagna, 2001)
Rassegna Internazionale “Gijon en el pais de los titeres” (Gijon -Spagna, 2001)
Festival Internazionale “Festiteres” (Alicante –Spagna, 1999)
Festival Internaciònal de Titeres” (Buenos Aires, Argentina, 1992)