Prenditi cura di me

di Giampiero Rappa

 

con

Valentina Chico, Andrea Di Casa, Filippo Dini,

Sergio Grossini, Ilaria Pardi, Gianpiero Rappa, Gisella Szaniszlo

 

luci Gianluca Cappelletti

scene e costumi Barbara Bessi

musiche Massimo Cordovani

foto Achille Le Pera

 

regia Gianpiero Rappa

 

Vincitore del Premio Enrico Maria Salerno

per la Drammaturgia Europea XIII Edizione – Anno 2007

 

 

Gloriababbi Teatro e Fattore K.

Dalle Motivazioni della Giuria per il testo “…..Una vicenda assolutamente realistica e ricca di colpi di scena, ambientata nel contesto ambiguo e spregiudicato della sanità nazionale. Un medico di fama, la sua tormentata vita privata, il cinismo della professione, i compromessi e le tentazioni della politica: tutto si tiene in un dramma ambizioso iscritto nel solco stilistico della tradizione teatrale italiana. Rappa si conferma drammaturgo solido, fra i migliori della scena nazionale, abituato a costruire il proprio lavoro partendo dalla pratica quotidiana del palcoscenico con una Compagnia affiatata e riconosciuta.”

 

LO SPETTACOLO

“Prenditi cura di me” non è solo un testo sulla corruzione della politica all’interno del sistema sanitario italiano, ma anche e soprattutto la storia di un uomo, Franco Maggi, che fa i conti con se stesso nel sopportare il peso del potere. L’incapacità di allontanare le persone che sente dannose e la difficoltà ad avvicinare quelle che potrebbero aiutarlo, lo rendono un uomo solo, in perenne lotta con gli altri. Franco sembra voler ripulire il mondo, renderlo perfetto, smascherando le falsità e la corruzione. In realtà ciò che vuole smascherare è se stesso per ritrovare la propria autenticità, le proprie emozioni, anestetizzate dal mondo borghese. Come un capocomico stanco di interpretare sempre lo stesso personaggio, cambia ogni giorno le sue battute, mettendo in difficoltà gli attori che recitano con lui. Solo nella rappresentazione finale potrà scoprire finalmente se stesso e immaginare una nuova vita.

Giampiero Rappa