SULLE ORME

Il Mediterraneo, il corpo, il viaggio

ottobre-novembre 2015

Un’occasione per poter visitare un meraviglioso monumento di archeologia industriale facente parte della nostra memoria storica, convertito in un teatro Civico: l’ex distilleria Teatro Civico Si ‘e Boi a Selargius che ospiterà spettacoli, residenze artistiche e performances nell’ambito della ricca sessione autunnale di  SULLE ORME/  Il Mediterraneo, il corpo, il viaggio. Progetto interdisciplinare di danza teatro musica e poesia  firmato Tersicorea con la direzione artistica di Simonetta Pusceddu.  Il programma della Stagione autunnale Ottobre Novembre 2015 si fonda sul tema del “corpo” immerso in un dialogo con i luoghi dell’architettura e le sue forme,  con importanti momenti di condivisione e creazione creativa, laddove di norma non esistono occasioni e possibilità di fruizione culturale. Luoghi dove si può riscoprire una forma di poesia e arte più “radicale” nel senso di creazione intimamente legata alle radici della tradizione popolare di questo angolo del Mediterraneo.

 

SPETTACOLI:

a. “La ballata di Filomena II”

filomena meduse
– giovedì 29 ottobre 2015 – ORE 20.30 – TEATRO SI ‘E BOI – Selargius

– venerdì 30 ottobre 2015 – ORE 20.30 – TEATRO T.off – Cagliari

Ideazione Coreografia Interprete danzatrice: Lucrezia Maimone
Regia e disegno luci: Anthony Mathieu
Make-up artist: Federica Liseni
Produzione: Tersicorea T.Off – residenza artistica: 19/27 ottobre 2015
In Parternariato: Cedac: Circuito Regionale Multidisciplinare Sardegna – Zerogrammi Torino

Partenariato: Cedac Circuito Regionale Multidisciplinare Sardegna
“La Ballata di Filomena II” è un piccolo poema leggendario, che canta la storia di una donna la cui pelle è fatta di squame. Filomena è un pesce incagliato tra le rocce di una spiaggia arida. La sua ballata è la danza intima che la porterà a liberare l’animale che bisbiglia alle porte del suo arbitrio, per finalmente sprofondare in una delicata oscurità.

 

*** SPECIALE invito a teatro per SULLE ORME / Il Mediterraneo, il corpo, il viaggio.
Progetto interdisciplinare di danza teatro musica e poesia

LA BALLATA DI FILOMENA – II
di e con Lucrezia Maimone

giovedì 29 ottobre h 20.30 – Teatro Si’ e Boi​ – Selargius
BIGLIETTI:
€ 6 intero
€ 5 over 65
€ 3 operatori e abbonati CeDAC
Per info e prenotazioni: Tersicorea T Off​
http://www.tersicorea.it/html/prenotaonline.php
e-mail: tersicoreat.off@gmail.com – tel: 070/275304

 

 


b. “La zattera di pietra – La balsa de piedra- Le radeau de pierre” – Opera teatrale in due atti
Liberamente ispirata all’omonimo romanzo di J. Saramago

balsa de pedra

– 13 novembre 2015 – ORE 11.30 TEATRO SI ‘E BOI – Piazza Si ‘e Boi (ingresso da Via Vittorio Veneto) – Selargius
(matinée riservato alle scuole a cura del Circuito Regionale Multidisciplinare Sardegna)

– 13 novembre 2015 – ORE 20.30 – TEATRO SI ‘E BOI – Selargius
– 15 novembre 2015 ORE 19.00 – TEATRO T.off – Cagliari

Ideazione, regia, coreografia, drammaturgia: Anthony Mathieu e Simonetta Pusceddu
Interpreti, acrobati e danzatori: Álvaro Sebastian Perez Sobrado, Damien Camunez, Elisabetta Valci Mazzara, Irene Fernández-Arévalo Díaz, Jorge Mendez Gonzalez, Lucrezia Maria Maimone.
Progetto luci: Gianni Melis ed Enrico Sau
Make-up artist: Federica Liseni
Produzione: TersicoreaT.Off – (residenza artistica: 2/12 novembre 2015)
Una Co-produzione Italia Spagna e Francia: TersicoreaT.Off – Cagliari – Escuela Internazional de Circo y Teatro Cau – Granada Théatre Crac: fabrique de mensonges – Nimes.
In Parternariato: Cedac: Circuito Regionale Multidisciplinare Sardegna – Zerogrammi Torino

“La zattera di pietra” è la storia di una incredibile e avventurosa navigazione, scritta in due atti di 35’ ciascuno, con divertita fantasia e con una straordinaria invenzione di grandi e piccoli prodigi. Lo spettacolo, tra onirico e metafisico, è una favola di storia contemporanea, un forte apologo politico ed esistenziale. Il peregrinare dei protagonisti, poi, non è che la descrizione del percorso umano, fino alla realizzazione dei propri obiettivi, attraverso l’amore, l’amicizia ed il loro ciclico nascere e morire… La poesia, anzi la poeticità, si annida dietro ogni movimento e azione, come dietro ogni piccola metafora, e ciò rende delicato, sopportabile quello che alla fine è un dramma: il distacco, il senso di isolamento, la deriva.

 

c. “Don Quijote”
26 novembre 2015 – ORE 20.30 – TEATRO SI ‘E BOI – Piazza Si ‘e Boi (ingresso da Via Vittorio Veneto) – Selargius)

un progetto di Stefano Mazzotta
collaborazione all’allestimento Chiara Guglielmi
costumi e scene: Zerogrammi
produzione Zerogrammi con il sostegno di Regione Piemonte, MIBACT.
In coproduzione partners Tersicorea – (prima sezione residenza artistica: 16/25 novembre 2015)

L’attività di residenza, cuore del progetto, costituisce il presupposto e punto di partenza nella costruzione di uno spazio reale di condivisione e confronto di buone pratiche, valorizzazione di competenze, tutela dei percorsi creativi e, non ultimo, dialogo costruttivo tra artisti e pubblico, a vantaggio di un processo sistematico di divulgazione e educazione nell’ambito dei linguaggi performativi a indirizzo contemporaneo, un ponte con il territorio in grado di suggerire un’idea dinamica di sviluppo culturale e artistico.
Nello specifico attraverso un laboratorio intensivo rivolto a giovani allievi attori e danzatori, un’occasione professionalizzante per confrontarsi con un cast di professionisti e misurarsi nella messa in scena di uno spettacolo.
Individuati i giovani partecipanti al progetto formativo dal titolo “Don Quijote”, provenienti da scuole di danza e teatro presenti sui territori che ospitano le recite, faranno parte, per 12 giorni di seminario e 1 di performance, dello staff di compagnia, approfondendo materie quali: tecniche di danza contemporanea e teatro fisico, analisi e composizione del movimento, percorso monografico di studio pratico e teorico intorno alle tematiche drammaturgiche del Don Chisciotte della Mancia di Miguel De Cervantes.