Tristissimo

C&C Company
Tristissimo

con Carlo Massari e Chiara Taviani

disegno luci Iro Suraci

musica Richard Wagner – Tristan und Isolde Prelude; Jean-Philippe Rameau – Tristes apprêtes pâles flambeaux; Rick James – SuperFreak

regia/ coreografia C&C

foto Veronica Billi

partner ufficiali Pim Off, Ballet National de Marseille, Next 2014

e con il supporto di Danzarte, Residenza Idra, Istituto Italiano della Cultura di Edinburgh, U.O.T, La pergola Monaco.

Premio alla scrittura coreografica Tersicorea/Corto in Danza Sardegna 2012 (IT)
Premio Speciale della Giuria al “Premio Roma Danza 2015″ (IT)
Premio della Giuria a “Les Lendemains qui Dansent 2016″ (FR)


Un giorno perfetto, un mondo perfetto, poi d’improvviso tutto si storce.

Sembra una tragedia, lo spunto per un prologo, un fatto di cronaca, la fine di un mondo, del mondo. Tutto per mano dell’uomo…per proclamazione di libertà, di conquista, interesse, bellezza.

Ci siamo chiesti cosa rende tristi, cosa ci ammazza.

Che forma ha questa tristezza, cosa fa ai nostri corpi e alle nostre testoline bionde.

Abbiamo scoperto che esiste il blu monday una sorta di mega depressione mondiale, che non esistono tragedie a lieto fine né tanto meno guerre senza caduti… E andiamo avanti…”

Tristissimo è il secondo capitolo di uno studio delle compagnia chiamato “La trilogia del dolore” con l’intenzione di approfondire e scoprire il linguaggio della compagnia attraverso gli spunti e la storia di un “temone universale” quale “il dolore”.

Tristissimo nasce con l’ascolto del preludio dell’Opera di Wagner “Tristan und Isolde”, per poi derivare in una personale elaborazione del sentimento di tristezza, sconfitta, morti banali, ripetute, ridicole.

La ricerca di un punto malinconico, triste, un po sfuocato, capace di raccontare senza sovrastare i sentimenti e le storie di ognuno, una comune depressione dimensionale.

Wagner ebbe come mecenate Ludwig secondo di Baviera che gli commissiono opere e lavori per accompagnare la sua tanto amata depressione. Ludwig dichiarato pazzo mori in mezzo alle partiture di Wagner, costui, dichiarandogli grazia eterna non smise di comporre pezzi destinati ad un più che mai attuale e riconoscibile sentimento malinconico.

serata ANTICORPI EXPLO

anticorpixl2

Teatri Aperti 2016

logo-mibact-800x300px-2013